TorculariaBookFestival. Festival della conoscenza

Per sette giorni, dal 5 all’11 giugno 2021, il TorculariaBookFestival. Festival della conoscenza, inserito nel programma ufficiale di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21 all’interno del progetto complessivo Val Parma e dintorni. I sapori della cultura, restituirà all’abitato di Torrechiara il ruolo di centro di produzione e divulgazione del sapere. Lo stesso ruolo che ebbe nel Quattrocento, quando, per volontà di Pier Maria Rossi (1413-1482), vide sorgere un borgo fortificato, una badia benedettina e un castello.

Sede per alcuni decenni, nella seconda metà del XV sec., di una corte raffinata, ospitò poeti, narratori, musici e pittori, in un clima di entusiasmo per le lettere e le arti che anticipò di un quarantennio i frutti più maturi del Rinascimento parmense, quelli del Correggio e Parmigianino. Maestri della penna e del pennello come Gerardo Rustici e Jacopo Caviceo, o Benedetto e Girolamo Bembo, si affannarono con le loro opere per eternare la gloria del potente mecenate.

Fu lui a commissionare opere d’arte, architettura e letteratura, quale uomo di vasta cultura, sensibile alle moderne istanze umanistiche, eppure educato secondo il modello medievale delle sette artes liberales.

Già in epoca romana alcuni pensatori avevano cercato di “imbrigliare” il sapere in un sistema predefinito di conoscenze. L’età di mezzo elevò questa suggestione a norma, stabilendo in sette le discipline fondamentali, suddivise in trivio (grammatica, retorica, dialettica) e quadrivio (aritmetica, geometria, musica, astrologia).

Proprio da questa suggestione nasce il progetto del Festival. Sette giornate dedicate ad altrettante arti liberali, opportunamente attualizzate in linguistica, letteratura, filosofia, matematica, architettura, musica e astronomia.

Punto centrale del progetto è il libro, intorno al quale si muoveranno tutte le attività. Il TorculariaBookFestival. Festival della conoscenza si svilupperà in un ricco calendario di incontri con scrittori, giornalisti e accademici a cui si affiancheranno delle lectiones magistrales: la voce del presente che si unisce all’insegnamento del passato.

Un’esperienza immersiva nel mondo dell’editoria che si completerà con l’iniziativa “LIBRI IN CERCA DI LETTORI”: volumi di ogni genere, opportunamente “abbandonati” nelle vie di Torrechiara, da sfogliare, consultare, leggere, oppure fare propri.